I cercatori di perle – Provolo

Come due segugi siamo sempre alla ricerca di piccole perle nascoste, vini strani, particolari, ma con solidi legami con il territorio.

Questa volta il nostro fiuto ci ha guidati nel cuore della piccola e bella vallata di Mezzane, dove tra vigneti, ulivi e bosco sorge l’azienda di Marco Provolo.

Qui il duro lavoro e il rispetto per il territorio hanno portato Marco ad avvicinarsi nel corso degli anni ad una agricoltura eco-sostenibile, evitando l’utilizzo di prodotti di sintesi a favore di rimedi naturali e meditando su di una prossima conversione biologica, anche per accontentare il mercato nord-europeo più sensibile alle tematiche ambientali.

La cantina ha solide radici familiari in quanto oltre a Marco ed alla moglie, collaborano in azienda anche i figli. Il giovane Matteo, ancora al liceo, ha già deciso di proseguire gli studi per divenire enologo mentre la figlia Alessia sta cercando il ruolo a lei più congeniale in azienda.

Le due perle che ci hanno entusiasmato sono l’Entis 2006 e il Valpolicella 2014.

Entis di Provolo

Entis 2006
Nasce da un uvaggio di oseleta e raboso veronese, due vecchie uve veronesi che si pensava non avessero più nulla da dire. La nostra impressione invece è che abbiano ancora molto da raccontare…

Dell’oseleta si è tanto parlato negli ultimi anni, un’antica varietà veronese riscoperta e usata per dare colore e corpo negli uvaggi dei valpolicella.

Del raboso veronese invece si sente parlare molto poco, così come pochi sono rimasti i produttori che ancora lo coltivano. Ha delle similitudini con il raboso del piave, però è molto meno “rabbioso”, restando comunque sempre ricco di acidità e tannini ma con maggiore delicatezza gustativa.

Assaggiamo l’Entis Igt 2006, quello attualmente in commercio. Un lungo affinamento è stato necessario per ammorbidire i tannini e domare la forte acidità. Nonostante i nove anni il colore è ancora vivo e con stupore notiamo i riflessi violacei, più tipici in un vino giovane!

Il profumo è coinvolgente, ricco di fascino e mistero, di note di bacche, terroso, boscoso, balsamico, mirto, china, menta; ricorda i boschi selvaggi della Sardegna interna. Poi esce il territorio con il calcare, il sasso, il gesso e la cipria.

In bocca è più serio, dal gusto intenso, pieno e lungo. Acidità e tannini giusti per migliorare e durare ancora a lungo.
Prezzo in azienda 19,00 €

Provolo etichetta

Valpolicella 2014
Le uve provengono da filare intero (cioè dal vigneto sono state raccolte tutte le uve, anche le migliori) da un unico vigneto nel quale non è stata fatta selezione per altri vini.

Bel colore vivo, profumo intenso di frutta con delicata nota erbacea. In bocca è gustoso, di corpo robusto , con tannini abbastanza morbidi e con tanta freschezza che sostiene la beva. Buona anche la nota minerale
Prezzo in azienda 4,20 € conveniente, una piccola perla del buon bere quotidiano…!

Alla prossima..

Ivana Guantiero

Ivana Guantiero

Mi chiamo Ivana Guantiero e sono appassionata di vino.
Come è nata la mia passione per il vino? Se scavo bene tra i miei ricordi l’immagine più antica che mi torna alla mente è quella della cucina di mia nonna a Mezzane, il camino ed il grande tavolo in legno.
Io che non arrivo neppure al tavolo e mio papà che con il goto veronese in mano mi chiede se voglio assaggiare un goccino di recioto, mia mamma che brontola “..è piccola..”, mio papà che facendomi l’occhiolino mi allunga il bicchiere da cui ne assaggio un goccino.
Ecco, io credo che in quelle domeniche sia stato piantato in me il seme della passione per il vino, quindi grazie papà!
Sono socia dell’Ais (Associazione Italiana sommelier) da una quindicina di anni e con loro sono relatore nei corsi per aspiranti sommelier, faccio parte della redazione di verona, scrivo articoli sul loro sito, faccio visite alle cantine, recensioni ai vini e partecipo ai panel dei degustatori ufficiali.
Collaboro anche con la Slow food per stesura della guida Slow wine.
Il mio interesse non è solo nel mondo del vino ma anche dei salumi con l’Onas, olio e formaggi.
Il blog? Spero diventerà una raccolta delle mie eno-avventure e un modo per conoscere e scambiare opinioni con altre persone che avranno voglia di leggermi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *