Damigiana country from Custoza

Stanno arrivando i bianchi 2015, almeno quelli più semplici che sono i primi ad essere messi in commercio.

Dobbiamo fare due piccole premesse: una su quando acquistare il vino che vi servirà nel corso dell’anno. Ora non è prudente acquistare tutto subito, i vini miglioreranno e comunque saranno più sinceri a fine febbraio e marzo, dopo una botta di freddo che li pulisce naturalmente.
Quindi ora è buona cosa prendere 10 litri di bianco da un paio di aziende, per non morire di sete nei prossimi 3 mesi, e posticipare il resto a marzo, quando anche altre aziende presenteranno il loro vino e saranno disponibili anche tutti i rossi.

La seconda premessa riguarda il Bianco di Custoza che è un blend di vini (garganega, trebbianello e cortese) vinificati singolarmente e poi assemblati a gusto e tradizione di ogni azienda, più o meno profumati (con la cortese) o più o meno corposi (con la garganega), con differenze che quasi sempre non sono dovute alla qualità del vino ma a diverse scelte dei produttori.

Vi segnaliamo tre aziende che hanno già in vendita un ottimo Bianco di Custoza, tutte tre nello spazio di 500 metri l’una dall’altra.

Az. Agricola Tabarini Damiano e Silvio
Strada Ossario 27, Custoza
Tel 045 516362
E’ il più corposo dei tre, profumato, ancora morbido per un leggero residuo zuccherino che lo rende molto gustoso e lo farà diventare frizzante. Qui assaggiate anche il nuovo Bardolino doc, già molto convincente, i rossi quest’anno maturano prima.

Az. Agricola Tabarini Renzo
Strada Ossario 33, Custoza
Tel 045 516143
E’ il più profumato con sentori di fiori bianchi che fanno pensare alla primavera, corpo più leggero e beverino, un bere allegro. Qui vi conviene assaggiare anche la garganega dolce da spumantizzare per farne un frizzante secco molto particolare.

Az. Agricola Antica Corte Bagolina di Alessandro Checchini
Strada Ossario 58, Custoza
Tel 045 516196
E’ un vino a metà tra gli altri due, molto classico e ben fatto, con una bella spalla acida che lo rende di facile abbinamento con il pasto. Qui assaggiate assolutamente anche lo chardonnay, profumato ma sapido e pieno di gusto.

Tutti sono DOC e vengono venduti a 1,60-1,70 € al litro

Torneremo da queste parti a fine febbraio e vi parleremo di altri vini.

Matteo Guidorizzi

Matteo Guidorizzi

Mi chiamo Matteo Guidorizzi e sono un onesto e malpagato docente di materie letterarie in un liceo, ho un’età -anta-tanta ma, per mia fortuna, sono preso da molteplici interessi, a cominciare dal mondo del vino. Sono attualmente socio dell’Ais (Associazione Italiana sommelier), dell’Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori formaggi), Onas (salumi) e sono iscritto all’elenco regionale dei tecnici ed esperti degli oli d’oliva. Insomma ho un naso ed una bocca discreti, li ho ben educati negli ultimi decenni e li uso per setacciare la mia terra veneta e scoprirci le pepite, le cose buone spesso poco note ma legate alle tradizioni alimentari delle nostre genti. Ecco quindi già rivelate le finalità dei miei interventi in questo blog: parlare del mio territorio e divertirmi, anche in vostra compagnia, se vorrete leggermi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *